Search

Caricamento in corso...

L'Amour...

mercoledì 18 gennaio 2012 7 commenti
L'amore...si dice che sia "l'apostrofo rosa tra le parole T ' AMO"....ma a dir la verità, io questa cosa non l'ho mai capita!
Forse non l'ho mai capita perchè da me si dice "ti amo" senza apostrofo, o forse non l'ho mai capita perchè l'amore è qualcosa di molto, ma molto più complesso, rispetto alla grammatica!
Questa introduzione è uscita così, dalla mia testa senza "filtro", solo per dedicare il post di oggi a queste cinque sillabe; le uniche che riescono a scatenare, contemporaneamente, i più forti sentimenti contrastanti.
E' un post speciale.....tutto per te Bio.
Speciale?? Speciale perchè dedico le mie parole al ragazzo che ogni giorno riesce a farmi battere il cuore (essendo uomo, anche a farmi girare altro); colui che mi regala felicità, rabbia, bellezza, coccole, stress, gelosia..e tutto ciò che comporta l'amore vero!
Un post speciale perchè ricordo la mia città del cuore, che stranamente è detta "la capitale dell'Amore"....la douce Paris!
Bè..come si suol dire..due piccioni con una fava!!

Chiaramente, data questa atmosfera romantica e francese, (come piace a me), perchè non postare la ricetta dei miei adorati Macarons??
E perchè non quella dei preferiti di Bio, con cioccolato al latte e frutto della passione?

Eh già...le semplici cose..il mio ragazzo, Paris, i macarons....questa è l'amore!!

--Macarons au chocolat au lait passion--
Tratto da "Le Larousse du Chocolat - Pierre Hermé":
Per la pàte Macarons:
480g di zucchero a velo
280g di farina di mandorle
245g di albumi (rigorosamente vecchi, una settimana sarebbe l'ideale)
una puntina di colorante alimentare rosso (io uso quelli in gel oppure in polvere)
un cucchiaino da caffè di colorante alimentare giallo

Per questo tipo di macarons ho usato il metodo con meringa francese:
Montare gli albumi con 200g di zucchero a velo, fino al raggiungimento di un colore bianco brillante/lucido e una meringa morbida.
*Perchè gli albumi devono essere "vecchi"?? Hermé dice che il riposo degli albumi in frigorifero porta alla loro "liquefazione", in modo da eliminare la loro elasticità e degradare l'albumina presente. Ciò comporta una migliore montata con assenza di grumi, inoltre, senza pericolo batteriologico grazie alla cottura ad alta temperatura.*
Nel mentre mettere il restante zucchero a velo, insieme alla farina di mandorle, nel cutter e raffinare molto finemente.
Intanto preparare le teglie ricoperte con carta da forno.
Quando le farine sono pronte, setacciarle in un contenitore ed aggiungere i coloranti, amalgamando il tutto per ottenere un impasto omogeneo.
A questo punto passare al "Macaronaggio", cioè unire l'impasto delle farine con la meringa, mescolando sempre dal basso verso l'alto ma a velocità sostenuta per rendere liscia e colante la pasta.
Ora prendere una sac à poche, con una bocchetta liscia, e versare il composto all'interno.
Iniziare a formare i macarons, circa di 3/4 cm di diametro, sulle teglie da forno e decorarli con cacao in polvere.
Quando le teglie sono pronte, fare riposare i macarons da crudi per circa 30/45 minuti in modo che la superficie si asciughi. A tempo trascorso (e forno preriscaldato), infornare le teglie a 160°C per 10/12 minuti; sfornare e togliere subito i macarons dalla teglia altrimenti continuerebbero a cuocere.

Per la ganache al frutto della passione e cioccolato al latte:
  80g di burro morbido
    12 frutti della passione
  30g di miele d'acacia
460g di cioccolato al latte Orizaba 39% Valrhona

Tagliare in due i frutti della passione e raccogliere il succo in un tegamino in cui si aggiungerà il miele. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato.
Scaldare il succo ed emulsionarlo con una spatola, poco alla volta, al cioccolato fuso.
Quando il composto sarà circa a 30°C, aggiungere il burro ed emulsionare di nuovo.
Lasciare riposare il composto in frigo per qualche ora prima di utilizzarlo.

Assemblare successivamente i macarons due a due, unendoli tramite la ganache al latte.
Fare riposare i "dolcetti dell'amore" almeno per qualche ora in frigorifero prima di servirli; daranno il meglio di sé!
Bon Appetit!!

PS..a sinistra i miei, a destra quelli del libro..è sempre una bella soddisfazione!!
 



























Con questa ricetta partecipo al Contest "Piccola pasticceria; macarons e meringhe", ideato da Annamaria del blog "BperBiscotto".


 

7 commenti:

  • Kika ha detto...

    @Paola: Grazie mille! Provali perchè sono buonissimi! bacio!

    @Fabio: Paris Paris..bellissimi ricordi Bibo!!
    Love you!

Posta un commento

 

©Copyright 2011 Dolce Benessere | TNB